giovedì 25 novembre 2010

Solo regali utili e solidali a Natale



Si avvicinano le festività natalizie e sale l'ansia da regalo: "Cosa posso regalare a X?", "Le piaceranno queste meravigliose calzette con renne cantanti e babbi natali sornioni, portabilissime in ogni momento dell'anno?", "Non so proprio cosa regalargli, credo che ricorrerò di nuovo all'ennesimo bagnoschiuma che sa di fieno appena tagliato".

Io non voglio più sentire quest'ansia - e so che anche voi ve ne volete sbarazzare!
Non voglio ritrovarmi a camminare nervosamente tra nugoli di ritardatari e indecisi il pomeriggio del 24 dicembre, cercando a spintoni di trovare l'idea giusta, facendo code interminabili, soffrendo il caldo dei negozi iperriscaldati e poi il freddo tagliente dell'inverno, provando sentimenti di insofferenza e fastidio verso gli altri esseri umani.
Non voglio che la mia casa si riempia di oggettini tanto colorati e stucchevolmente natalizi quanto inutili: il bagnoschiuma e lo shampoo li compro da sola scegliendo solo tra prodotti con un INCI perfettamente ecologico - cosa che non si può dire, per fare un esempio, dei prodotti Pupa o Aquolina; di calze ne ho a iosa, lasciate perdere; e soprattutto lasciate stare cioccolatini Kinder et similia (che starei cercando di dimagrire).

Siamo sinceri: in realtà non abbiamo bisogno di nulla.
Possediamo già tutto quello che ci serve. Lo spirito natalizio ormai è un vecchio ricordo sbiadito e quello che ci guida è solo il semplice consumismo; e la maggior parte di quello che viene donato in queste occasioni finisce nella spazzatura (insieme allo spirito menzionato prima) non appena terminano le festività, andando così a rinfoltire l'enorme massa di rifiuti che attanaglia il nostro Paese (e direi che non ce n'è bisogno, vero?).

Per cui, amici miei, vi adoro e apprezzo le vostre intenzioni, ma vi invito a non farmi regali del genere.
Preferirei che devolveste qualche soldino a un'associazione che si occupa di persone, animali o territori in difficoltà.
Ho preparato una lista con qualche idea interessante:
  • The Nature Conservancy → un regalo sostenibile per chi ama la Natura, come me: potete scegliere tra l'adozione di piante in Brasile, l'adozione di un acro di foresta pluviale in Costa Rica o la creazione di un habitat sicuro per i colibrì e altri piccoli animali
  • Kiva → devo la scoperta di questo sito a Livia Iacolare. Qui gli utenti possono finanziare progetti imprenditoriali nei paesi in via di sviluppo attraverso prestiti da 25 dollari (poco più di 18 euro). Kiva.org mette in contatto chi presta i soldi con chi li ha richiesti e segue passo passo tutto l’iter di restituzione. Quando i soldi verranno restituiti (di solito dopo 6 mesi circa, ma tutto dipende dal progetto e viene indicato nella scheda del progetto), si potrà decidere se ritirarli o prestarli nuovamente. Potete fare la vostra donazione direttamente a una delle micro-imprese in elenco oppure potete donarmi una card così che io possa investire in un progetto.
    Io sto valutando in questi giorni quale micro-impresa aiutare.
    UPDATE del 26/11/2010: ho fatto la mia scelta! I miei primi 25 dollari sono andati a Cirila Nina Paucar e le saranno d'aiuto - insieme agli altri prestiti - per comprare prodotti per la cucina del suo ristorante in Perù.
  • La collina dei conigli → adoro tutti gli animali (beh, tralasciando cimici e cavallette), ma deve ammettere una cosa: ho una passione smodata per i conigli. Purtroppo a casa mia non sono ben accetti, però potreste dare una mano a questa associazione adottando un coniglio o una cavia a distanza. Io sto per farlo, in attesa di avere, un giorno, una casa tutta mia dove poter ospitare una coppia di coniglietti (ovviamente adottati e non acquistati)!
  • Save the Children → innanzitutto grazie a Sharon Sala per avermi fatto scoprire l'opportunità di stilare una lista dei desideri alternativa. Sul sito potete stilare una wishlist personale dando la possibilità agli altri di scegliere tra tanti regali come ad esempio uno yak peloso, 6 caprette, 40 polli o l’aula di una scuola materna per un villaggio: "I regali che ti faranno i tuoi amici si trasformeranno in un contributo per scuole, cure mediche, acqua potabile e protezione per garantire un futuro migliore a tantissimi bambini in tutto il mondo. Per ogni gesto di solidarietà riceverai una simpatica cartolina con certificato di donazione e un messaggio da parte di chi ti ha fatto il regalo."
    Per visualizzare e accedere alla mia lista basta inserire il seguente codice: VW104
Con questi 4 esempi (ma chissà quanti altri se ne potrebbero fare... fatemi sapere se avete qualche altra associazione interessante e valida da segnalare) potete dare il vostro contributo online, in modo semplice, pratico e veloce, evitando di fare code, di sprecare tempo inutilmente e, quindi, di torturarvi la bile.

Se poi proprio non volete presentarvi a mani vuote, allora consiglio a tutti un bel libro!
Perché un libro? Risponde bene e in modo esaustivo a questa domanda questo post di Booksblog che elenca 10 ottime ragioni per regalare libri ai bambini. Ma ritengo che questi motivi siano facilmente estendibili a tutte le persone, di qualsiasi età, sesso, religione...
Quelli che mi piacciono di più sono:
  1. i libri non passano di moda, mentre molti giocattoli (tipo Winx o Gormiti) sì e finiranno prima o poi nella monnezza. Jane Austen veniva letta cento anni fa, così come viene letta oggi e così come sarà letta ancora tra cent'anni.
  2. esistono libri per bambini davvero stupendi che vorrei avere nella mia collezione, specie quelli pop-up. Sabato scorso sono entrata in una libreria per ragazzi di Cremona (si chiama Timpetill; se potete andateci, ne vale veramente la pena!) e ho scovato un libro pop-up a dir poco m-e-r-a-v-i-g-l-i-o-s-o: trattasi de Il meraviglioso mago di Oz di Robert Sabuda [edizioni Mondadori 2010, 12 p. (pop-up), 29 euro]. Prima o poi finirà nelle mie mani.
  3. "perchè un libro ti fa essere ‘altrove’ quando quello che hai intorno non ti piace."
Nel mio caso, ho una wishlist sufficientemente nutrita su Anobii che vi può essere d'aiuto.



Do you want to do something different for Christmas?
So instead of buying useless objects and gadgets, why don't you do something good for those less fortunate this year?
Here I want to signal my favorite charity websites:
  • Save the Children → to see my wishlist, you have to enter the following code: VW104
You can give your donation online in a simple, easy and fast way, avoiding the crowd and the queues at the mall.

Otherwise you can choose to give books as a present to your loved ones. They're a good choice, they are never old-fashioned and you can spend wonderful moments with them.

2 commenti:

Sharon Sala ha detto...

bellissimo post, condivido in toto, il consiglio finale sul libro è apprezzato, anch'io adoro leggere :)

Eleonora ha detto...

grazie mille :)

Related Posts with Thumbnails